domenica 25 giugno 2017

INCENDI: I REATI E LA TUTELA


I boschi ed i pascoli che siano stati percorsi dal fuoco non possono avere una destinazione diversa da quella preesistente all’incendio, per almeno quindici anni.

 Aldo Maturo, per



 
Secondo l’Unione Europea il 95% degli incendi in Italia è attribuibile all’uomo.  A causa dei nostri incendi boschivi, nel 2015 sono spariti 25mila ettari di boschi, diventati 27mila nel 2016. La geografia degli incendi dolosi non risparmia alcuna regione. Si va tranquillamente dal Lazio alla Sicilia, senza escludere naturalmente le regioni intermedie, e non si risparmia il nord, con  Piemonte e Liguria in testa.

giovedì 22 giugno 2017

ACQUA: RISPARMIARE SI PUO'


Consigli pratici per un uso più responsabile della risorsa idrica 

 
Ecco 7 pratici consigli per un uso più responsabile della risorsa idrica: 

1) Riutilizzare l’acqua
L’acqua di cottura della pasta è un ottimo sgrassante per lavare le stoviglie senza uso esagerato di detersivo, mentre l’acqua usata per pulire la frutta e la verdura può essere riutilizzata per lavare l’auto o per innaffiare le piante e i fiori, a questo proposito è bene ricordare che quest’ultima operazione va eseguita la sera, quando il sole e calato e l’acqua evapora in misura minore. 

mercoledì 21 giugno 2017

TELESE, COME ERAVAMO


La “Tribuna illustrata”,  fondata nel 1890 come supplemento del quotidiano La Tribuna, era un settimanale italiano pubblicato a Roma con una tiratura di 120.000 copie, obiettivo eccezionale per quel tempo. Insieme a “La Domenica del Corriere” e a “L'Illustrazione Italiana” fu il settimanale illustrato preferito dagli italiani nel periodo che intercorse dalla fine dell'Ottocento al 1969. Nel 1966 lanciò un referendum fra le più belle cittadine della Campania, abbinate a uno slogan. Vinse Telese, con “Un bagno di salute e di gioventù”. La nostra Pro Loco era presieduta dal Dr. Antonio Romano, Sindaco di Telese era Gerardo Romano e le Terme erano gestite dall’avv. Eduardo Minieri. 
(cliccare sulle foto per ingrandire)




martedì 20 giugno 2017

IUS SOLI : COME FUNZIONA LA NUOVA LEGGE SULLA CITTADINANZA


Le novità e il testo della riforma della legge sulla cittadinanza che sta "incendiando" il Parlamento.

 
Cliccare per ingrandire




 
 Risse in aula e parole infuocate, come un vaso di Pandora, rispolverato dopo essere stato approvato dalla Camera nel 2015, il disegno di legge sullo ius soli, la nuova legge sulla cittadinanza, è arrivato al Senato. Eclatanti le proteste da parte della Lega Nord e l'astensione del Movimento 5 Stelle. Si tratta di un provvedimento che amplia i criteri per ottenere la cittadinanza italiana e riguarda soprattutto minori nati in Italia da genitori stranieri o arrivati in Italia da bambini. Il testo è sostenuto dal Partito democratico e osteggiato dalle principali forze di opposizione. 

Vediamo più da vicino di che si tratta e quali sono le modifiche introdotte.

lunedì 19 giugno 2017

STEVE JOBS, L'ULTIMA LETTERA


Qual è il letto più costoso del mondo? Il letto d'ospedale.
Puoi assumere qualcuno che guidi l'auto per te, che guadagni per te, ma non puoi avere qualcuno sopporti la malattia al posto tuo.
 
Steve Jobs, fondatore Apple

Ho raggiunto l'apice del successo nel mondo degli affari.
Agli occhi altrui la mia vita è stata il simbolo del successo.
Tuttavia, a parte il lavoro, ho una piccola gioia. Alla fine, la ricchezza è solo un dato di fatto al quale mi sono abituato.
In questo momento, sdraiato sul letto d'ospedale e ricordando tutta la mia vita, mi rendo conto che tutti i riconoscimenti e le ricchezze di cui andavo così fiero, sono diventati insignificanti davanti alla morte imminente.

giovedì 15 giugno 2017

I "GUANTI BIANCHI" DELLA GUARDIA DI FINANZA


Già dal 2003 era stata abrogata la norma che puniva il cliente sprovvisto di fattura o scontrino in caso di controllo fiscale. Con una nuova circolare il Comando Generale della GdF raccomanda l’utilizzo dei “guanti bianchi” nell’acquisizione di notizie dai clienti dei negozi trovati senza scontrino.
 
E' noto che in caso di evasione fiscale da parte del negoziante, il cliente non rischia nulla: così, se la Guardia di Finanza, nel corso di una verifica su strada, dovesse chiedere lo scontrino all’acquirente trovato all’uscita del negozio con la busta della spesa o la confezione di un prodotto appena comprato, non può elevargli alcuna sanzione; può tuttavia interrogarlo per acquisire informazioni e notizie in merito alla vendita e, successivamente, procedere all’accertamento della violazione fiscale nei confronti dell’esercente commerciale. 

martedì 13 giugno 2017

LA STORIA D'ITALIA PASSA DALLE CARCERI


Al DAP, ma in generale nelle carceri italiane e soprattutto in alcune di esse, è passata la storia d’Italia, ma non quella che si legge sui libri di scuola. Al processo al Generale Mario Mori parla don Fabio Fabbri, ex vice-capo dei cappellani delle carceri, e testimone della gestione, ai più alti livelli, del 41 bis negli anni della trattativa mafia-Stato.

 
Che la figura del Capo DAP (Dipartimento Amministrazione Penitenziaria) sia una carica politica è ormai chiaro a tutti. Non è un caso che dopo Nicolò Amato i Capi DAP sono rimasti non più di tre anni: prima di tutto c’è da spartirsi un bel bottino (543.954,42 euro l’anno quale compenso da Capo DAP e Capo Polizia Penitenziaria) che evidentemente fa gola a molti e poi…


mercoledì 7 giugno 2017

RIINA: SENTENZA CASSAZIONE N.27766/2017


(cliccare per ingrandire)

MAFIA : NOMI E STORIE DI VITTIME INNOCENTI


Quello che avete in mano è un libro prezioso. Racchiude le vite di donne e uomini, giovani e meno giovani, ragazzi e persino bambini, vittime innocenti di una criminalità spietata che non si è mai fermata di fronte a niente. Storie che raccontano la lotta alle mafie nel nostro Paese.

 MEMORIA, Ediz.Gruppo Abele, 2015

 (cliccando sul link sottostante, si può leggere il libro integrale)

 
In questo libro riportiamo le storie di 799 vittime innocenti  delle mafie. Fanno parte dell’elenco che da venti anni ogni 21 marzo Libera ricorda in occasione della Giornata nazionale della memoria e dell’impegno in ricordo, appunto, delle vittime innocenti di ogni mafia.